イタリアの新聞に記事が載りました。

今日、イタリアの新聞にコトコトパスタの記事が載ったそうです。

以下、記事の内容です。

MADE IN ITALY: UNA SCUOLA DI PASTA FRESCA IN GIAPPONE

FIRENZE – Una scuola di cucina italiana per
insegnare alle donne nipponiche i segreti della pasta fatta in
casa. L’ attivita’ comincera’ a settembre in Giappone, nella
citta’ di Kawasaki (un milione di abitanti) a poco piu’ di mezz’
ora di treno da Tokyo. L’ iniziativa e’ di una ex allieva,
Kotomi Kaneko, 25 anni, di Italcook, l’ Istituto superiore di
gastronomia con sede a Jesi (Ancona) che fa capo al movimento di
Slow Food. Abbinata alla scuola anche la produzione di pasta
fresca (tagliatelle, lasagne, tortellini, tortelli e cosi’ via)
‘fatta come in Italia’ e che viene venduta via internet
(www.kotokotopasta.com) e poi consegnata attraverso veloci
corrieri specializzati nel servizio di trasporto di prodotti
alimentari porta a porta.
E’ la prima volta che una allieva della scuola di Slow Food
diventa ‘maestra’ avviando un’ impresa del genere (e pare che
sia una novita’ assoluta nella regione di Tokyo) che intende
sfruttare il grande interesse che vi e’ in Giappone per tutto il
‘made in Italy’ (cultura, moda, vino ed olio, altri prodotti
alimentari, cucina).
L’ ex allieva di Italcook (la Kaneko si e’ laureata in
Giappone in economia) ha imparato i segreti della cucina
regionale nei corsi della scuola di Jesi ai quali sono seguiti
stage in ristoranti e laboratori di pasta fresca a Parma,
Firenze, Venezia, oltre a visite a manifestazioni
enogastronomiche, ad aziende agroalimentari, cantine, enoteche,
frantoi, negozi di delikatessen. L’ ideatrice dell’ iniziativa
in precedenza aveva seguito pure un corso di alta pasticceria in
Francia, nel prestigioso Hotel Ritz di Parigi.
Nel corso di cucina italiana a Kawasaki, al quale si sono
gia’ iscritte una decina di ‘allieve’, e strutturato a moduli di
due ore in modo che gia’ in un mini corso (del costo di una
quarantina di euro) si possa imparare a cucinare almeno un primo
all’ italiana, verranno utilizzati, (oltre al mattarello per
tirare la sfoglia) il piu’ possibile prodotti italiani (farina,
funghi porcini secchi per i ripieni di pasta come i tortelli,
olio extra vergine del frantoio di Santa Tea di Firenze).
Per quanto riguarda la pasta fresca ‘fatta come in Italia’ il
maggior successo sul sito internet lo sta ottenendo la proposta
‘fantasia’ un misto di varie specialita’ con relativi condimenti
ed istruzioni e tempi per la cottura, l’ aspetto piu’ difficile
per gli stranieri che spesso cuociono troppo tutti i tipi di
pasta. E per imparare ora c’ e’, appunto, anche la scuola.

この反響はと言えば、イタリアやさらにはアムステルダム在住のイタリア人から「雇って下さい」という求職メールが相次いだことでしょうか。
ご丁寧に卒業証書なんかもついていて、、、
申し訳ないのですが、今のところ求人は致しておりません。

このことは、寝耳に水 の話でびっくりしました。